House Ad
House Ad
 

Cultura-Domenica > Cinema

«Io sono con te», la storia di Maria di Nazareth nelle sale dal 19 novembre. Ecco il clip in esclusiva

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 novembre 2010 alle ore 15:06.

Guido Chiesa ha riscritto la storia di Maria di Nazareth in un film, «Io sono l'amore», già in concorso al recente festival di Roma, che sarà nelle sale da venerdì 19 novembre e di cui presentiamo in esclusiva la clip. Il laico Chiesa ha realizzato un'opera per credenti e non credenti, affrontando un personaggio chiave del cristianesimo e sviluppando la tesi che Gesù è stato quello che è stato grazie alla madre che ha avuto.

«Io sono con te» è prima di tutto il racconto di una maternità: quella di Maria di Nazareth, dal concepimento fino all'adolescenza di suo figlio Gesù. Maria è una giovane ragazza, figlia di pastori, promessa in sposa a Giuseppe, un vedovo con due figli, abitante nel vicino villaggio di Nazareth, nella Galilea di duemila anni fa. Cresciuta secondo l'amore e il rispetto verso i più piccoli, Maria dopo aver lasciato la propria casa, presto ravvisa le storture del mondo patriarcale che la circonda, a partire dalla famiglia del marito. Qui detta legge il fratello più anziano di Giuseppe, Mardocheo.

L'atteggiamento solare e determinato della ragazza, protettivo nei confronti dei bambini, suscita l'indignazione del capofamiglia e di quanti sono convinti della necessità di impartire loro punizioni, disciplina e sottomissione. A fare da sfondo alla vicenda, gli scenari aspri di una terra sottoposta al giogo coloniale dei romani e alle angherie di re Erode, dove sollevazioni e ribellioni sono all'ordine del giorno.

Maria, quindi, non è la donna pia, umile e sottomessa dell'iconografia classica, ma una donna piena di grazia e di amore, profondamente umana, un'educatrice di larghe vedute, che ha il coraggio di ribellarsi ai dettami di una società maschilista.

Nel cast figurano gli italiani Giorgio Colangeli e Fabrizio Gifuni che fanno i Re Magi con Jerzy Stuhr; Carlo Cecchi è Erode, mentre sono di nazionalità tunisina gli attori principali: Mustapha Benstiti è Giuseppe, Ahmed Hafine è Mardocheo, Nadia Khlifi e Rabeb Srairi interpretano invece Maria bambina e Maria adulta.

Io sono con te

Io sono con te è prima di tutto il racconto di una maternità: quella di Maria di Nazaret, dal

Tags Correlati: Ahmed Hafine | Carlo Cecchi | Fabrizio Gifuni | Giorgio Colangeli | Guido Chiesa | Musica | Nadia Khlifi | Nazareth | Re Magi

 

Trovo Cinema

Tutti i film

Tutti i cinema

Database del cinema

Film

Artisti

Tutto

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da