Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo stato pubblicato il 03 gennaio 2014 alle ore 17:58.

My24

LONDRA - L'Era Georgiana ha posto le basi della societ e della cultura contemporanea in Inghilterra: questa la tesi che una ricca mostra alla British Library vuole dimostrare, riuscendoci pienamente. Organizzata per celebrare i 300 anni dall'ascesa al trono di Giorgio I nel 1714, la mostra si conclude con la morte del suo discendente Giorgio IV nel 1830, con una carrellata di oltre duecento oggetti da quadri a libri, da stampe a tazzine da t, da abiti a scarpe, da strumenti musicali a ventagli.

Poco pi di un secolo di grande fermento culturale e di una vera e propria rivoluzione sociale. Le citt sono state trasformate, con un fiorire dell'architettura, nuove strade e nuove case per accogliere una popolazione in forte aumento: nell'epoca georgiana gli abitanti della Gran Bretagna sono triplicati a 24 milioni. L'ascesa della borghesia ha portato al diffondersi di nuove attivit e passatempi, dal rituale del bere il t (prediletto dalle donne) alla consuetudine di prendere il caff con amici (privilegiata dagli uomini). Sono state fondate le prime riviste di moda e di arredamento d'interni. L'interesse per l'ultimo strillo della moda era anche maschile: in mostra anche un paio di scarpe da uomo in pelle rossa degne di Beau Brummel.

La mania dello shopping ha le sue radici nel Settecento: l'aumento del reddito disponibile e l'arrivo di un'infinit di beni e oggetti dall'estero ha portato a un boom degli acquisti, e anche a pubblicit sempre pi sofisticate, l'affermarsi del marketing, la produzione di cataloghi illustrati per tentare i clienti. La scrittrice Jane Austen durante un viaggio a Londra nel 1811 scrisse alla sorella Cassandra: Sto diventando molto stravagante e spendendo tutti i miei soldi.
La British Library non trascura certo il fermento culturale dell'epoca e la crescente diffusione di libri e opuscoli a istruire e illuminare un numero sempre crescente di persone. Diventano popolari i romanzi e si afferma la satira politica e sociale, con il fiorire di vignette e stampe dal divertente all'osceno. In questi anni furono fondati il British Museum e la Royal Academy, e innumerevoli gallerie d'arte frequentate non pi solo dai nobili.

Un'altra, meno nobile, caratteristica dell'era contemporanea nata in quegli anni l'ossessione per le celebrit: inizi infatti nel Settecento l'interesse insaziabile degli inglesi per le vicende e i segreti delle persone famose, come Kitty Fisher, la cortigiana pi celebre dell'epoca ammirata anche da Casanova, attori e attrici, criminali e sportivi, nobiliuomini e naturalmente la famiglia reale. Per l'Inghilterra di oggi studiare i georgiani un po' come guardarsi allo specchio.

Georgians Revealed: Life, Style and the making of Modern Britain
Fino all'11 marzo 2014
British Library, Londra
www.bl.uk

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi