Food24

Illy apre a Londra e si porta il maestro pasticcere

  • Abbonati
  • Accedi
in Primo Piano

Illy apre a Londra e si porta il maestro pasticcere

Si parla spesso della fusione ideale di tradizione e innovazione, soprattutto nel campo dell’alimentazione e della ristorazione. Un nuovo locale trasforma questa ambizione in concreta realt. E’ la boutique caf Illy che ha appena aperto a Regent Street, nel centro di Londra, la prima non in franchising ma in gestione diretta.

La storia del gruppo ricordata dallo stile decisamente italiano del locale, dai poster incorniciati di vecchie pubblicit del caff Illy appesi al muro e da un enorme mosaico composto da 85mila tessere, replica di un poster creato nel 1934 per Illy da Xanti Schawinsky, artista Bauhaus. L’innovazione su ogni tavolo, dove sono a disposizione dei clienti tablet interattivi di ultima generazione Samsung, e in ogni tazzina di caff, frutto di ottanta anni di sperimentazione, dalla pressurizzazione dei barattoli introdotta nel 1935 alla cialda di caff in carta degli anni Settanta alla recente creazione di Iperespresso.

Per il lancio della boutique londinese Illy ha chiesto a Luigi Biasetto, dell’omonima storica pasticceria di Padova, di creare un menu nuovo ma che rifletta il meglio della tradizione italiana.  “In quasi tutte le occasioni di consumo del caff c’ un cibo di accompagnamento, dalla viennoiserie al mattino al finger food della sera, – spiega Andrea Illy, presidente e amministratore delegato dell’azienda di famiglia. – Prevale la pasticceria sia dolce che salata e quindi ci siamo affidati a un artista pluripremiato come Biasetto per creare abbinamenti perfetti per il caff. Per noi importante servire cibi originali e offrire una reinterpretazione dell’eccellenza italiana.”

La nuova boutique propone quindi classici come i bomboloni o i mini-croissant a colazione, piadine e piatti di pasta a pranzo, ‘t gourmand’ o antipasti e mignon dolci e salati per uno spuntino veloce. Biasetto ha le idee molto chiare sul suo compito: “Il grande Escoffier diceva che il compito del pasticcere di mantenere le caratteristiche uniche delle materie prime senza trasformarle troppo. La ricerca parte dalle materie prime di qualit, che per fortuna in Italia non difficile trovare. La cucina di oggi in evoluzione, richiede aggiornamento costante, meno istintiva e pi ragionata.”

Biasetto ha creato alcune novit in esclusiva per Illy, come ‘Icolori’, biscottini croccanti farciti di creme di sapore diverso, rosa lampone, giallo limone, bianco vaniglia, marrone cioccolato e verde pistacchio. Per i pi golosi c’ anche un esclusivo “illymisu”, un tiramisu molto particolare. “E’ una tradizione veneta di cui sono molto orgoglioso, – spiega Biasetto. – L’acidit del mascarpone con l’amaro del caff e il dolce dello zucchero creano una rotondit di sapore molto gradevole.”

A Londra per la prima volta il matre patissier  ha creato tre versioni nuove con tre caff mono-origine: uno del Guatemala, uno del Brasile abbinato al pistacchio di Bronte, e uno dell’Etiopia abbinato al caramello. Il caff caldo viene versato sulla crema all’ultimo momento “creando un gioco caldo-freddo”, spiega Biasetto: “Va bene l’attenzione alla linea, ma il dolce deve  restare un momento di piacere, altrimenti  meglio andare in farmacia.”

Illy Boutique Caf           Aperto tutti i giorni dalle 7 alle 20

295 Regent Street, Londra W1B 2HJ        www.illy.com

© Riproduzione riservata