Food24

In Toscana la grande musica classica scende in cantina (blasonata)

  • Abbonati
  • Accedi
Ristoranti

In Toscana la grande musica classica scende in cantina (blasonata)

E’ un’unione che stupisce e incanta anche i pi grandi conoscitori della Toscana-da-cartolina: degustare vini di qualit ascoltando un concerto di musica classica, ospitati – al tramonto – in alcune tra le pi belle cantine della regione. Sei appuntamenti estivi, altrettante destinazioni.

L’idea di abbinare vino, musica e architettura per promuovere il territorio arriva dalla Francia, cos come il direttore artistico di questo festival battezzato “Melodia del vino” – il pianista Marc Laforet, che dirige anche il gemello francese “Grands Crus Musicaux” – organizzato per il quarto anno dalla Regione Toscana attraverso due suoi bracci operativi, Toscana Promozione e Fondazione Sistema Toscana.

Quest’anno le cantine che faranno da location alle degustazioni di vini (e di prodotti tipici) e ai concerti sono quella di Antinori in Chianti Classico, a San Casciano Val di Pesa (Firenze), progettata da Marco Casamonti; la Cantina Petra a Suvereto (Livorno), disegnata da Mario Botta; Castello Banfi a Montalcino (Siena); Rocca di Montemassi a Roccastrada (Grosseto); Rocca di Frassinello a Gavorrano (Grosseto), disegnata da Renzo Piano; e, infine, la residenza napoleonica Villa San Martino a Portoferraio (Livorno), che si lega alle celebrazioni per i 200 anni dello sbarco di Napoleone all’isola d’Elba.

Grandi famiglie del vino e star musicali

Se sul fronte enologico l’offerta di assoluta qualit – con i vini delle famiglie Antinori, Moretti, Mariani, Zonin e Panerai, pi i viticoltori dell’isola d’Elba – anche sul fronte musicale gli artisti sono di livello internazionale: dallo stesso Laforet al russo Sergey Krylov, uno dei pi grandi violinisti viventi; dall’Orchestra dei Musici di Parma insieme a Alessandro Quarta Jazz Trio; dal pianista francese Franois-Jol Thiollier alla giovane pianista cinese Wenjiao Wang, gi vincitrice di numerosi premi internazionali; fino al duo formato dal violinista serbo Nemanja Radulovic, considerato una delle nuove star mondiali, e dalla pianista Susan Manoff. Si parte gioved 26 giugno, si chiude il 6 luglio con l’ambizione di ripetere il “tutto esaurito” dell’anno scorso.

© Riproduzione riservata