Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo č stato pubblicato il 17 giugno 2011 alle ore 08:54.

My24

L'assemblea delle tribł libiche si terrą a Roma con ogni probabilitą la settimana prossima. Sarą una «grande assemblea politica di riconciliazione» di «tutti i rappresentanti tribali di tutte le regioni e di tutti gli ambienti sociali del popolo libico», ha annunciato il ministro degli Esteri Franco Frattini ai microfoni del Tg1. L'idea, ha ricordato Frattini, era stata lanciata in occasione della seconda riunione del Gruppo di contatto sulla Libia, lo scorso 5 maggio alla Farnesina. «Ci saranno tra le 200 e le 300 persone - ha precisato il capo della diplomazia - che quindi rappresenteranno davvero tutta la Libia».

Il governo italiano si muove anche sul fronte immigrazione. L'Italia firmerą oggi con il Consiglio nazionale transitorio (Cnt) di Bengasi «un accordo sulla cooperazione per prevenire e contrastare i flussi di immigrati irregolari, inclusa la problematica dei rimpatri», ha detto Frattini, sottolineando che «a differenza di quanto si faceva con il regime di Gheddafi», in questo caso, «l'Unhcr, l'agenzia dell'Onu per i rifugiati, sarą pienamente coinvolta». Gli insorti di Bengasi, spiega Frattini, si «impegnano da subito, anche al rimpatrio degli immigrati clandestini, e dimostrano con questo la serietą dell'impegno di mantenere per la Libia la collaborazione con l'Italia».

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi