Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 settembre 2011 alle ore 12:12.

My24

Muammar Gheddafi sarebbe nascosto nella zona di Gadames, al confine con l'Algeria, protetto dai tuareg, affermano fonti del Consiglio nazionale di transizione. È l'ipotesi di Hisham Buhagiar, alto esponente militare del Consiglio nazionale transitorio (Cnt) secondo cui uno dei figli del colonnello, Saif al-Islam, sarebbe invece a Bani Walid, mentre il fratello Mutassem a Sirte.

Sirte e Bali Walid sono le ultime due città ancora in mano delle forze lealistefedeli al rais. Buhagiar ha spiegato che il rais sarebbe stato a Samnu, città del Sud della Libia, una settimana prima di raggiungere Gadames, mentre i figli starebbero pensando di lasciare il Paese per la Nigeria. Proprio ieri Gheddafi aveva lanciato un nuovo messaggio sul sito della rete televisiva Al-Libiya, allineata al regime, affermando di trovarsi ancora in territorio libico dove dice che vuole morire «da martire». Intanto sul terreno prosegue la battaglia a Sirte dove i lealisti continuano a opporre resistenza. Sulla città proseguono anche incessanti i bombardamenti della Nato ma la presa da parte dei ribelli non sembra vicina. Molte delle tribù nomadi sembrano ormai dalla parte degli insorti ma i tuareg continuano a essere schierati con il colonnello. I ribelli hanno intanto chiesto rinforzi sollecitando anche la Nato a intensificare l'operazione. «Ci sono stati combattimenti tra i tuareg e gli arabi che vivono nel sud - ha raccontato Buhagiar - stiamo comunque negoziando».

Mentre proseguono gli scontri il Consiglio nazionale transitorio fa le prove per il nuovo governo. Il Cnt ha fatto sapere che le consultazioni riprenderanno solo dopo la completa liberazione del Paese. Comunque numerose formazioni politiche stanno già nascendo e l'ultima a essersi presentata è il Raggruppamento nazionale per la giustizia e la democrazia, formazione che vuole instaurare uno stato di diritto e decentrare i poteri. Intanto ieri almeno dieci combattenti dell'opposizione libica sono rimasti uccisi nei combattimenti con le truppe di Gheddafi per il controllo di Sirte, ha annunciato un comandante delle forze del Cnt.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi