Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 13 giugno 2012 alle ore 19:35.

My24

Una «ricognizione» di tutte le scorte di polizia e carabinieri, in modo da arrivare a una drastica riduzione. C'è anche questo nella relazione presentata ieri sera dal Commissario alla spending review, Enrico Bondi, al Comitato interministeriale guidato dal premier Monti.

Dei cinque miliardi di euro di risparmi all'acquisto di beni e servizi che si ricaverebbero attuando le misure identificate da Boni, quelli che deriverebbero dal taglio delle scorte non sarebbero moltissimi.
Tuttavia il Commissario, che all'epoca del risanamento di Parmalat girava su una Fiat Uno e alloggiava in una pensione a tre stelle, ha sottolineato che al di là dei milioni risparmiati si tratterebbe di una questione di etica pubblica. Infatti dai primi riscontri sembra che godono di una scorta anche personalità che non corrono alcun rischio per la propria sicurezza.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi