Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 novembre 2012 alle ore 06:37.

My24

Quello della distribuzione di dividendi supportata da nuovo debito non è un fenomeno diffuso solo sulla sponda occidentale dell'Atlantico. Su spinta dei grandi fondi di private equity, negli ultimi mesi è sbarcata anche in Europa. A ottobre il gruppo di assistenza stradale inglese Rac ha completato una dividend recap da 290 milioni di sterline a beneficio del suo maggior azionista, il fondo Carlyle. Stessa cosa hanno fatto Formula One, la società fondata da Bernie Ecclestone ora controllata da CVC Capital Partners, l'azienda tedesca di logistica Dematic, di proprietà di Triton Partners, e l'operatore di telefonia mobile Orange Switzerland, controllato da Apax Partners.
Secondo l'agenzia di rating Fitch il prossimo giro toccherà all'azienda di cibo congelato Iglo Foods che ha in programma un'emissione da 260 milioni di sterline per pagare dividendi al suo proprietario, il fondo Permira.
Ma a differenza di Washington, Bruxelles si è mossa per circoscrivere il fenomeno. Con una norma della nuova Alternative Investment Fund Managers Directive che entrerà in vigore nel luglio 2013. La norma proibisce ai fondi di private equity che acquisiscono una società basata in Europa di spingerla a finanziare dividendi con nuovo debito per i primi due anni in cui ne hanno il controllo. Non ci saranno restrizioni sull'assunzione di nuovo debito per altri fini. E i dividendi potranno essere distribuiti, ma soltanto se provenienti da profitti.
A Bruxelles sono convinti che in questo modo si eviteranno manovre puramente speculative senza interferire sul modello di business dei fondi di private equity. «Lo scopo della direttiva è di evitare che i fondi acquisiscano aziende allo scopo di depauperarne le casse attraverso la distribuzione di dividendi e poi magari la rivendano in stato di sottocapitalizzazione a un qualche fondo-avvoltoio che finisca di smembrarla» ci spiega un portavoce del Commissario europeo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shopping24

Dai nostri archivi