Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 22 aprile 2013 alle ore 08:20.

My24
Tamerlan Tsarnaev (Ap)Tamerlan Tsarnaev (Ap)

Dzhokhar Tsarnaev, il 19enne ceceno arrestato nella notte tra venerdì e sabato a Boston dopo 24ore di caccia all'uomo e rimasto gravemente ferito in un conflitto a fuoco con gli agenti americani, ha ripreso coscienza ieri sera e ha cominciato a rispondere per iscritto alle domande degli inquirenti. Lo riferiscono oggi alcuni media statunitensi.

Tsarnaev è sospettato di essere il responsabile, assieme al fratello maggiore ucciso in un conflitto a fuoco con la polizia, dell'attentato durante la maratona di Boston del 15 aprile, che ha provocato tre vittime e almeno 180 feriti. Nbc news, citando fonti della polizia federale, ha spiegato che malgrado una ferita alla gola che gli impedisce di parlare, il giovane ha cominciato a rispondere alle domande degli inquirenti. Secondo la Abc, Tsarnaev risponde «sporadicamente» per iscritto e gli inquirenti starebbero cercando di avere informazioni su eventuali complici o bombe non esplose.

L'Fbi starebbe dando la caccia ad almeno 12 terroristi, "una cellula dormiente" che sarebbe legata agli attentatori alla maratona di Boston e che avrebbe partecipato all'addestramento dei due principali sospettati, i fratelli Tsarnaev. Più di mille agenti - secondo quanto riferisce oggi il Mirror - si sarebbero messi sulle tracce di questa cellula: un uomo e due donne sarebbero stati arrestati poche ore prima della drammatica cattura del 19enne Dzhokhar Tsarnaev. Una fonte vicina all'inchiesta ha spiegato: "Non abbiamo dubbi sul fatto che i due fratelli non hanno agito da soli. I congegni utilizzati per fare esplodere le due bombe erano molto sofisticati, non come quelli che si trovano su Google". Secondo la fonte, inoltre, i due fratelli Tsarnaev "erano altamente addestrati". "Qualcuno ha fornito loro tutte le capacità necessarie e, adesso, il nostro lavoro è quello di trovare chi è stato. Gli agenti pensano che la cellula dormiente sia composta da almeno dodici membri e che abbia aspettato diversi anni il suo momento", ha aggiunto la fonte citata dal Mirror. Intanto Dzhokhar Tsarnaev ha ripreso conoscenza ieri sera ed ha cominciato a rispondere per iscritto alle domande degli inquirenti che starebbero cercando di avere informazioni su eventuali complici o bombe inesplose.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi