Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 giugno 2012 alle ore 06:44.

My24


Parte dal Sud un nuovo modello di interazione tra cittadini, istituzioni e imprese. Primo passo di un progetto che punta a far emergere idee, piani di innovazione utili al rilancio del Paese. Appuntamento domani 30 giugno a Catanzaro per gli Stati generali del Mezzogiorno d'Europa. Iniziativa di ItaliaCamp, l'associazione di giovani tra i 20 e i 35 anni che grazie anche alla partnership con una rete di sessanta università nazionali e internazionali, è oggi un network di idee e progettualità. «Gli Stati generali del Mezzogiorno d'Europa rappresentano il miglior esempio dell'inversione di tendenza che il nostro Paese può e deve esprimere per superare questo momento di particolare difficoltà sistemica» ha spiegato presentando l'evento di Catanzaro il presidente onorario dell'associazione Antonio Catricalà, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri (alla guida della Fondazione ItaliaCamp Gianni Letta e Pier Luigi Celli con Inps, Fs, Poste Italiane, Rcs mediagroup, Unipol, Wind ed Enel Green Power tra i soci fondatori). Settecento i progetti e 1.200 persone accreditate provenienti dalle sette regioni del sud coinvolte: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia. L'evento di domani vuol essere un momento importante per far emergere le potenzialità inespresse dei territori, le opportunità della loro concreta realizzazione. «Ricerca trasferibile, innovazione sociale, cittadinanza attiva, reti e infrastrutture fisiche e telematiche - ha aggiunto Catricalà - sono le parole chiave che orienteranno il dibattito nella definizione delle prospettive di scenario del nostro Paese, partendo dal sud, passando dal centro e arrivando al nord».
L'apertura dei lavori è affidata Catricalà e ai sette Governatori delle regioni del sud coinvolte: Stefano Caldoro, Giovanni Chiodi, Vito De Filippo, Angelo Michele Iorio, Raffaele Lombardo, Giuseppe Scopelliti, Nichi Vendola. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista Lucia Annunziata.
A seguire, in sette sessioni in contemporanea di «barcamp» (conferenze destrutturate), i migliori progetti saranno presentati a istituzioni e imprese regionali e nazionali, per facilitarne la realizzazione. E, per ogni regione, una giuria presieduta dal rispettivo governatore, indicherà le 2 migliori idee (una di business e una di policy) che ItaliaCamp porterà al Governo Monti, inserendole all'interno di un'idea programma per il Sud. Il progetto che parte da Catanzaro proseguirà in autunno con altre due tappe che toccheranno il Centro e il nord Italia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
NETWORK DI GIOVANI

60
Le università
Sono gli atenei partner coinvolti da ItaliaCamp per l'organizzazione dell'incontro di Catanzaro, 25 sono università del Sud
1.200
Iscritti
Il numero di persone accreditate agli Stati generali del Sud. Giovani provenienti da Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania Molise, Puglia e Sicilia. Presentaranno idee innovative, le migliori saranno selezionate e presentate al Governo Monti

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi