Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 gennaio 2014 alle ore 16:58.

My24
Cogne Acciai Speciali sedeCogne Acciai Speciali sede

Aosta - Piccoli segnali di miglioramento per l'industria valdostana. L'indagine congiunturale di Confindustria Valle d'Aosta continua a registrare una prevalenza di segni negativi nei saldi tra ottimisti e pessimisti, ma il pessimismo va comunque attenuandosi. Con l'eccezione delle previsioni relative all'export che, in controtendenza rispetto alla situazione nazionale, vedono aumentare i pessimisti. D'altronde resta stagnante la propensione agli investimenti, con il 44% delle imprese che non ha in programma alcun tipo di investimento ed è difficile conquistare mercati esteri con queste premesse. Migliora, invece, la situazione per l'acquisizione di ordini interni anche se il saldo resta negativo per 9 punti.

A contribuire al miglioramento sono soprattutto le aziende che hanno ordini legati ad appalti. Complessivamente migliorano le aspettative sulla produzione, con un saldo negativo di 8 punti ma con un miglioramento di 11 punti rispetto all'indagine relativa all'ultimo trimestre del 2013.

Stabile, in negativo, anche la situazione dell'occupazione, così come quella del ricorso alla cassa integrazione. E resta intorno al 61% il grado di utilizzo degli impianti, con un miglioramento per il settore legato ai servizi. In lieve riduzione l'attesa dei pagamenti sia per quanto riguarda i privati sia per la pubblica amministrazione. Nel complesso, secondo Monica Pirovano presidente di Confindustria Valle d'Aosta, le imprese della Vallée non si attendono nel primo trimestre un miglioramento significativo delle condizioni di mercato e, nonostante qualche indicazione meno negativa, «è prematuro trarre conclusioni sulla eventuale stabilizzazione del trend recessivo».

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi