House Ad
House Ad
 

Norme e Tributi Lavoro

Mobbing con tutela civile

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 14 gennaio 2011 alle ore 10:03.

MILANO - Nessuna tutela penale per il mobbing. A meno che non possa essere paragonato ai maltrattamenti in famiglia. Semmai spazio per un'azione in sede civile per ottenere il risarcimento del danno. Lo chiarisce la Corte di cassazione con la sentenza n. 685 della Sesta sezione penale depositata ieri che ha affrontato e archiviato, a causa dell'assenza di norme antimobbing, la denuncia di una operaia dello stabilimento Fiat Mirafiori, esonerata da alcune prestazioni per motivi di salute, che aveva accusato il caporeparto di sottoporla a «trattamenti umilianti e vessatori, imponendole ritmi di lavoro non sostenibili, rivolgendole frasi offensive e minacciando di trasferirla se non avesse eseguito gli ordini».

La Cassazione osserva che il mobbing, cioè le pratiche persecutorie realizzate ai danni del lavoratore dipendente e finalizzate alla sua emarginazione, possono integrare il reato di maltrattamenti in famiglia solo quando il rapporto tra datore di lavoro e dipendente o di preposto e lavoratore sottoposto al suo controllo è di natura parafamiliare. Deve cioè essere caratterizzato «da relazioni intense e abituali, da consuetudini di vita tra i detti soggetti, dalla soggezione di una parte nei confronti dell'altra, dalla fiducia riposta dal soggetto più debole in quello che ricopre la posizione di supremazia».

Una situazione che, però, non è paragonabile a quella contestata all'imputato che è, sia pure in astratto, riconducibile alla fattispecie di mobbing. Una fattispecie però del tutto priva di un'autonoma rilevanza penale nel nostro codice, malgrado, osserva con un certo disappunto la Cassazione, una delibera del Consiglio d'Europa del 2000 che vincolava tutti gli Stati membri a dotarsi di una normativa omogenea.

Semaforo rosso, così, per la via penale, mentre è invece senz'altro percorribile la strada del procedimento civile visto che il mobbing può costituire un titolo per ottenere il risarcimento del danno eventualmente sofferto dal lavoratore. La responsabilità del datore di lavoro, chiarisce la corte, ha natura contrattuale sulla base di quanto stabilito dall'articolo 2087 del Codice civile, norma questa in stretto collegamento con quelle costituzionali poste a presidio del diritto alla salute e del rispetto della sicurezza.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Consiglio d'Europa | Corte di Cassazione | Diritto del lavoro | Fiat | Stati Membri

 

Il legittimo esercizio del potere dell'imprenditore infatti deve trovare un limite invalicabile nell'inviolabilità di questi diritti, dovendo comunque essere garantita al lavoratore la massima serenità nello svolgimento delle proprie mansioni e scongiurato l'aggravamento di situazioni patologiche preesistenti. Insomma il potere direttivo o addirittura quello disciplinare devono essere esercitati nel rispetto dei diritti della personalità.

Poco tempo fa, invece, la Cassazione, con la pronuncia 44803 dell'anno scorso, aveva confermato la condanna inflitta già in sede di merito a un capofficina sanzionato per le vessazioni inflitte a un meccanico. La Corte aveva infatti ritenuto che in quel caso si potesse configurare l'applicazione dell'articolo 572 del Codice penale sui maltrattamenti in famiglia come diretta conseguenza della contiguità cui il lavoro obbligava il capo e il suo dipendente.
© RIPRODUZIONE RISERVATA



Shopping24

Da non perdere

Economia Usa a stelle e (7) rischi

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Usa e per quella globale, inevitabilmente

Senza Pedemontana le imprese frenano

Se ne parla da vent'anni e ancora non c'è. L'Expo 2015 sembrava l'occasione buona per arrivare in

Lettere

I mutui latitano ma le banche abbiano più coraggio Mi chiamo Andrea Bucci, sono un giovane

Il posto italiano sul treno cinese

Dapprima le cattive notizie: l'anno appena trascorso è stato, per gli italiani, il peggiore del

Grillo è tornato e vuole contendere l'elettorato a Berlusconi

Una mossa a effetto di Beppe Grillo era attesa come inevitabile ormai da qualche settimana. Da

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da