Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 22 giugno 2011 alle ore 13:55.

My24
Il ministro degli esteri cinese, Yang JiechiIl ministro degli esteri cinese, Yang Jiechi

Nella crisi libica che si trascina da marzo arriva un'importante presa di posizione da parte di chi finora ha solo chiesto il cessate il fuoco e disapprovato la risoluzione Onu che ha dato il via ai raid della Nato. La Cina ha infatti riconosciuto il Consiglio nazionale di transizione libico come un «importante interlocutore» nel Paese.

Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri Yang Jiechi, precisando che da quando è stato istituito, «la sua rappresentatività è cresciuta di giorno in giorno», definendo il Cnt come «un importante forza politica interna».
L'annuncio del governo cinese arriva all'indomani dell'incontro a Pechino tra lo stesso Jiechi e il leader dei ribelli libici, Mahmud Jibril.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi