Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 11 luglio 2012 alle ore 11:16.

My24

1 | IL NODO
Professionisti e imprenditori avevani polemizzato nei giorni scorsi contro i ritardi delle Entrate nella messa a disposizione del programma di calcolo Gerico 2012. Nel mirino i tempi strettissimi intercorsi tra il rilascio del software di calcolo – avvenuto il 18 giugno scorso e a cui hanno fatto seguito due versioni aggiornate – e la data di scadenza di lunedì 9 luglio per il primo versamento senza sanzioni

2 | I COMMERCIALISTI
Ribadita la necessità di ripensare le modalità di fissazioni delle scadenze fiscali, agganciandole a criteri di operatività effettiva. Sul punto, la scorsa settimana, i presidenti dei dottori commercialisti e degli esperti contabili hanno approvato all'unanimità una mozione con cui è stata reiterata la richiesta al Governo e al Parlamento di emanare un provvedimento per porre fine a «una interminabile stagione di ritardi»

3 | I CONSULENTI
Secondo il presidente nazionale dei consulenti del lavoro, Marina Calderone, «darci nei fatti solo quattro giorni di tempo per provvedere agli studi di settore non si può dire che ci permetta di operare secondo i principi dello Statuto del contribuente». I consulenti hanno puntato l'indice contro il rischio grave di errori a carico dei clienti, con conseguenze gravi a livello risarcitorio

4 | RETE IMPRESE ITALIA
Malumori fra artigiani e commercianti. Secondo il presidente di Rete Imprese, Giorgio Guerrini, «i continui cambiamenti costringono gli operatori che assistono le imprese a una ripetizione del lavoro, creando incertezze tra di loro e tra gli imprenditori ai quali vengono comunicati risultati differenti dell'applicazione di Gerico. Questo clima e il limitato tempo a disposizione per assumere le decisioni rischia, in molti casi, di incidere negativamente sulla compliance aziendale»

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi