Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 dicembre 2011 alle ore 16:47.

My24

La manovra del governo Monti è piaciuta ai mercati e ha generalmente avuto buona stampa all'estero. Il pacchetto "può diventare un punto di riferimento per tutta la Ue", scrive El Pais. "Roma sta facendo la sua parte", riconosce il Financial Times.

Ma accanto ai molti elogi non mancano le critiche. Il punto più controverso è la crescita: l'Italia entrerà ufficialmente in recessione nel 2012 e parecchi commenti, soprattutto sulla stampa anglosassone, sollecitano maggiori sforzi per rilanciare l'economia, partendo dalla riforma del mercato del lavoro.

El Pais è invece tra quelli che elogiano la manovra anche sul fronte della crescita. In un editoriale che definisce "zoppicante" il piano di Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, il quotidiano spagnolo indica la manovra di Mario Monti come esempio positivo da seguire in tutta Europa.
"Il duro pacchetto di austerità" impostato dal primo ministro italiano, che non sarebbe stato prospettato se il suo predecessore Silvio Berlusconi avesse realizzato il suo, "accompagna il rigore con un po' più di equità" e soprattutto "rompe la miopia della monocoltura del rigore di bilancio, per lanciare misure mirate di stimolo alla crescita". "Se questo pacchetto verrà approvato", secondo El Pais, "potrà diventare un punto di riferimento per tutta la Ue".

Quanto al piano di Merkel e Sarkozy, l'editoriale di El Pais lo giudica "insufficiente" e "discutibile" perché non tratteggia un'unione fiscale (che richiederebbe un disegno comune di politiche impositive), ma si limita a mettere enfasi sulla disciplina di bilancio. Il quotidiano spagnolo critica anche l'assenza di meccanismi urgenti per superare la crisi, "un silenzio assordante sul ruolo indispensabile della Bce e un deplorevole ritardo sugli eurobond". Se il piano non sarà migliorato, "l'allegria dei mercati non durerà", prevede El Pais. I grandi balzi in avanti – avverte – devono seguire tabelle di marcia complete, con "pacchetti equilibrati e misure di effetto immediato". E' quello che ha fatto Monti.

Anche il Financial Times, in un editoriale intitolato "La lunga strada di Roma verso la credibilità fiscale", addita l'Italia come esempio per l'Europa. "Se Monti possa salvare l'Italia dipende alla fine dalla capacità dell'Europa di salvare se stessa. Questo bilancio mostra che Roma sta facendo la sua parte. I leader europei – a lungo critici nei confronti dell'Italia – dovrebbero prenderne nota".
Il Ft sottolinea tuttavia che "l'austerità da sola è insufficiente. La sfida è di riavviare la crescita stagnante dell'Italia". Il pacchetto include alcuni "passi iniziali" per aprire alla concorrenza le professioni. "Ma Monti, in quanto ex commissario Ue alla concorrenza, dovrebbe essere ancora più coraggioso. Altrettanto importante è un'ampia riforma di

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi