Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 aprile 2011 alle ore 12:50.

My24
Mercato pc in salita, ma solo grazie ai tabletMercato pc in salita, ma solo grazie ai tablet

I personal computer chiudono il primo trimestre dell'anno in attivo: la crescita su scala mondiale anno su anno, stando ai dati raccolti dalla società di ricerca Canalys, è del 7%, per complessivi 88,6 milioni di pc venduti nel periodo. Il risultato, però, nasconde quella che è ormai una tendenza affermata: il settore è in discreta salute solo grazie ai tablet, che proseguono nella loro imperterrita opera di cannibalizzazione dei netbook e dei notebook di fascia bassa. Per l'iPad e i suoi simili il primo bilancio 2011 è il seguente: oltre 6,4 milioni le tavolette finite sul mercato secondo gli analisti, con Apple ad accaparrarsi circa i tre quarti (il 74% per la precisione) della domanda.


Rimanendo sul dato di insieme, la classifica dei vendor non regala novità. Hewlett Packard si conferma regina di questa industria con una quota superiore al 16% (frutto dei circa 14,6 milioni di pc venduti nel trimestre) pur lamentando una flessione dei volumi del 5,8% nel raffronto sui dodici mesi e alle sue spalle le solite Acer (anch'essa in calo di consegne) e Dell a contendersi la seconda e terza piazza. Chi può sorridere a ragione è secondo Canalys soprattutto Apple, che avrebbe venduto da gennaio a marzo complessivamente 8,4 milioni di unità fra Mac e iPad, registrando in tal senso un incremento del 188% rispetto a inizio 2010 e posizionandosi di diritto al quarto posto assoluto nella top five dei produttori di pc.


Diversa invece l'interpretazione del mercato dei computer da parte di Idc. Secondo quest'ultima, infatti, i tablet sono da considerare un prodotto a parte e in funzione di questa separazione le vendite globali di notebook, netbook e desktop (circa 80,6 milioni di unità in totale) hanno lamentato nel primo trimestre un calo del 3,2% rispetto ai primi tre mesi del 2010. Le tavolette, in buona sostanza, sono da una parte un nuovo filone di business per l'industria tecnologica ma allo stesso tempo anche una minaccia per chi, nei pc, ha costruito la propria fortuna, vedi per esempio Acer.


Motorola Mobility, per contro, pare abbia sfruttato a dovere il fenomeno iPad se è vero che le consegne del suo tablet Xoom a piattaforma Android hanno toccato quota 250mila unità da febbraio a oggi, superando di gran lunga le aspettative della stessa casa americana e ridando logica alle stime di un possibile venduto di due milioni di pezzi per tutto il 2011. Un exploit che non ha evitato di chiudere la trimestrale in rosso di 81 milioni di dollari (ma la perdita netta del primo quarter 2010 fu di 212 milioni) ma che ha sicuramente contribuito a far lievitare il fatturato del 22% portandolo oltre i tre miliardi di dollari.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi