Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 alle ore 17:46.

My24

Finale di seduta in rally per le principali Borse europee, spinte dall'exploit di Wall Street - l'indice S&P500 ha chiuso a +3,41% - che beneficia della revisione al rialzo delle stime del Pil Usa da parte degli analisti di Goldman Sachs, e noncuranti del downgrade di Fitch su Italia e Spagna. Maglia rosa a Milano, con il Ftse Mib che ha chiuso in rialzo del 3,67%, superando quota 16mila punti a 16.098, sui nuovi massimi da agosto. A Francoforte il DAX 30 ha guadagnato il 3,01% a Parigi il CAC 40 il 2,13%, a Londra il FT-SE 100 l'1,8%. I volumi fiacchi - oggi negli Stati Uniti si festeggia il Colombus Day - hanno aiutato ad amplificare gli acquisti.

A sostenere i mercati le nuove indicazioni giunte dal vertice Merkel-Sarkozy, che hanno affermato la volontà comune di procedere a un piano di ricapitalizzazione per le banche dell'Eurozona, e il salvataggio della banca franco-belga Dexia. Berlino è pronta a fare "ciò che è necessario per ricapitalizzare gli istituti al fine di garantire il credito per l'economia", ha assicurato ieri il cancelliere tedesco.

Seduta in gran spolvero per l'euro, che ha concluso a 1,3666 dollari. Si raffredda ulteriormente lo spread tra Btp e Bund a 10 anni, scendendo sotto quota 350 punti. In evidenza sui listini i titoli bancari: a Piazza Affari exploit di Unicredit che ha chiuso in rialzo del 12,21% a 0,965 euro. Bene anche gli altri bancari: Intesa Sanpaolo +5,72%, Banco Popolare +3,71%, Ubi Banca +2,91%, Banca Pop Mi +1,1%, Banca Mps +0,71%Premiati i titoli a maggiore contenuto ciclico, quali Fiat +5,93%, Prysmian +5,58%, Stmicroelectron +5,57%, Buzzi Unicem +5,19%.

Focus Wall Street
In progressione anche gli indici a Wall Street. Intorno alle ore 20 il Dow Jones sale del 2,5%, il Nasdaq del 3,14% e l'S&P 500 del 3,06%. Il listino statunitense beneficia dell'indicazione degli analisti di Goldman Sachs che hanno alzato le stime sul Prodotto interno lordo degli Stati Uniti nel terzo trimestre (da +2% a +2,5%). Dato che segue a quello sui nuovi posti di lavoro a settembre (103mila, meglio delle attese) diffuso venerdì. Chiuso il mercato dei titoli di Stato americani per la festa del Columbus Day. Domani intanto parte con Alcoa la stagione delle trimestrali.

Sprint del titolo Apple (+3%). I pre-ordini di acquisto dell'iPhone 4S hanno raggiunto quota un milione in un solo giorno, superando il record giornaliero di pre-ordini, 600.000, del modello precedente, l'iPhone 4, secondo quanto annuncia oggi la Apple.

Quello che non è emerso dal vertice franco-tedesco
Intanto la partita sulla ricapitalizzazione degli istituti di credito resta tuttavia apertissima. Merkel e Sarkozy infatti non hanno fornito dettagli sul piano che intendono attuare. Già prima del vertice peraltro erano emerse divergenze tra i due maggiori "azionisti" dell'euro. Dal vertice sono uscite tante rassicurazioni ma pochi elementi concreti. Per esempio non è stato chiarito se e come il fondo salva stati possa dotarsi di leva finanziaria per ricapitalizzare gli istituti di credito in crisi.

La Bce riduce acquisti di titoli di Stato
La scorsa settimana la Banca centrale europea ha acquistato titoli di stato per 2,312 miliardi di euro all'interno del Securities Markets Programme, il programma straordinario di acquisti deciso nel maggio 2010. Lo si legge nel rapporto settimanale dell'Eurotower: nel documento, come prassi, non si specifica quali stati abbiano emesso i bond acquistati. Si conferma così il calo dell'intervento rispetto alle settimane precedenti: nel periodo 12-18 settembre, ad esempio, gli acquisti erano ammontati a 9,79 miliardi mentre in quello 26 settembre- 2 ottobre erano scesi a 3,79 miliardi. Con l'ultimo round di acquisti il totale di bond controllati dalla Bce è salito a 163 miliardi di euro.

Bene i dati macro di Francia e Germania
Sul fronte dei dati macroeconomici si segnala l'indicazione positiva arrivata dalla produzione industriale in Francia e in Italia. Buono anche l'andamento del surplus commerciale in Germania. Il dato è salito ad agosto a 13,8 miliardi dai 10,6 miliardi di luglio (da 10,5 a 11,8 mld considerando i dati su basi destagionalizzate), mentre quello delle partite correnti è sceso da 7,8 (dato rivisto) a 7 miliardi. Le esportazioni sono tornate a crescere dopo due mesi di calo segnando un +3,5%.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.

Principali Indici

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.

Shopping24

Dai nostri archivi