Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 gennaio 2012 alle ore 15:02.

My24

«Unipol ha approvato l'accordo» per l'ingresso nel gruppo Fonsai. Lo ha annunciato Fausto Rapisarda, segretario del consiglio di amministrazione di Fondiaria Sai, nonché legale storicamente vicino alla famiglia Ligresti. Rapisarda ha precisato che la famiglia Ligresti resterà azionista in Premafin anche dopo l'aumento di capitale riservato a Unipol nella holding. L'integrazione Fondiaria Sai-Unipol sembra dunque cosa fatta.

Unipol, riunione con i dirigenti per spiegare l'operazione
Si sono intanto conclusi i consigli di amministrazione di Unipol e Finsoe, la holding delle cooperative che detiene la maggioranza del gruppo bolognese. I vertici di Unipol hanno illustrato ai dirigenti del gruppo le decisioni prese. L'incontro, a porte chiuse, è stato fissato presso la sede di Unipol Banca e si è concluso in tarda serata. Nella sede di piazza della Costituzione è arrivato anche il presidente di Unipol, Pierluigi Stefanini.

Sempre in serata un comunicato di Unipol ha spiegato l'operazione: l'accordo per il riassetto di Fondiaria Sai prevede che Premafin deliberi un aumento di capitale riservato a Unipol Gruppo Finanziario per massimi 400 milioni di euro. Unipol a sua volta chiederà ai soci una delega per il Cda per un aumento di capitale fino a un importo massimo di 1,1 miliardi.

Ecco il testo integrale del comunicato

Paolo Ligresti, «Firmiamo dopo i cda»
«Firmiamo dopo i cda, adesso vediamo i dettagli», aveva detto qualche ora fa Paolo Ligresti (azionista di peso in Premafin) sottolineando che la compagnia bolognese entrerà nel gruppo Fonsai attraverso un aumento di capitale riservato dell'ammontare di 350 milioni di euro. Al termine dell'aumento, la compagnia bolognese avrá circa il 75% di Premafin. Invariati gli altri termini del piano di integrazione che prevedono la fusione a quattro e due aumenti di capitale per un totale di oltre 2 miliardi di euro. «Si fa tutto a Premafin», ha spiegato il figlio di Salvatore Ligresti al termine del vertice di famiglia che si è tenuto nella sede dello studio legale Chiomenti (advisor legale di Unipol).

All'incontro ha partecipato anche il numero uno di Banca Leonardo, Gerardo Braggiotti, advisor della famiglia. Oltre a Salvatore Ligresti e i figli Giulia, Jonella e Paolo, era presente anche Massimo Pini. Intanto, non molto lontano dallo studio legale, continuano i lavori in Mediobanca per mettere a punto l'operazione. Attorno a mezzogiorno nell'istituto di piazzetta Cuccia è arrivato anche l'amministratore delegato Alberto Nagel. Poco prima era arrivato il direttore generale di Fondiaria Sai Piergiorgio Peluso.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.

Principali Indici

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.

Shopping24

Dai nostri archivi